Farmaexplorer.it
Xagena Mappa
Xagena Newsletter
OncologiaMedica.net

Alterazione renale con Acido Zoledronico


L’ADRAC ( Adverse Drug Reactions Advisory Committee ) ha ricevuto poche segnalazioni di alterazione renale o insufficienza renale con Pamidronato ( Aredia ) e Risedronato ( Actonel ) ed Alendronato ( Fosamax ), mentre il numero delle segnalazioni che hanno riguardato l’Acido Zoledronico ( Zometa ) sono significative ( 31 su un totale di 268 segnalazioni per questo farmaco ).

Le 31 segnalazioni descrivono insufficienza renale ( 16 ) o alterazione renale ( 15 ) dopo somministrazione di Acido Zoldronico. L’Acido Zoledronico era il solo farmaco sospettabile in 20 delle 31 segnalazioni.
La nefrite interstiziale è stata descritta in 3 segnalazioni.
L’età variava da 44 ad 88 anni ( valore mediano: 63 anni ).

Il tempo di insorgenza in quasi i due terzi delle segnalazioni era compreso tra 1 e 3 mesi dopo aver iniziato il trattamento con Acido Zoledronico.

L’Acido Zoledronico era impiegato in diverse indicazioni: mieloma multiplo ( 13 casi ), carcinoma mammario ( 5 casi ), carcinoma prostatico ( 4 casi ), plasmacitoma, melanoma maligno, osteoporosi, metastasi ossee ed osteomielite ( 1 caso ciascuno ).
Solo in 4 segnalazioni non era specificata la ragione d’uso.

Nella scheda tecnica di Zometa nella sezione Precauzioni è riportato che è necessario monitorare la funzione renale.
I fattori di rischio per gli eventi avversi renali comprendono: deidratazione, persistente alterazione renale, cicli multipli di bifosfonati, impiego di farmaci nefrotossici, tempo di infusione inferiore a 15 minuti.
L’incidenza di alterazione renale e di insufficienza renale è dell’ordine di 1-10% e 0.1-1%, rispettivamente, con l’uso di Zometa.

Le segnalazioni pervenute all’ADRAC indicano che l’alterazione renale e l’insufficienza renale sono più probabili presentarsi con l’Acido Zoledronico, che con altri bifosfonati.

In diversi casi, l’inizio ritardato della tossicità renale è indice che l’alterazione non è correlata alla velocità di infusione, sebbene le condizioni in cui l’Acido Zoledronico è impiegato possono predisporre i pazienti all’alterazione renale.
Molte segnalazioni descrivono pazienti con preesistente alterazione renale.( Xagena2007 )

Fonte: Australian Adverse Drug Reactions Bullettin, 2007


Nefro2007 Farma2007 Endo2007


Indietro