Farmaexplorer.it
Xagena Mappa
Medical Meeting
Pneumobase.it

Aricept: effetti indesiderati e sovradosaggio


Aricept ( Donepezil ) è un inibitore specifico e reversibile della acetilcolinesterasi, che trova indicazione nel trattamento della demenza di Alzhimer.
Gli eventi avversi più comuni, riscontrati con Aricept, sono diarrea, crampi muscolari, affaticabilità, nausea, vomito e insonnia.

Le reazioni avverse segnalate in più di un singolo caso sono elencate di seguito, divise per classe di sistema d’organo e frequenza. Le reazioni avverse sono definite: molto comune: ( maggiore o uguale a 1/10 ) comune ( maggiore o uguale a 1/100, minore di 1/10 ), non-comune ( maggiore o uguale a 1/1.000, minore di 1/100 ), rara ( maggiore o uguale a 1/10.000, minore di 1/1.000 ); molto rara ( inferiore a 1/10.000 ) e non-nota ( non stimabile con i dati disponibili ).

Aricept può causare: Infezioni e infestazioni, Comune raffreddore; Disturbi del metabolismo e della nutrizione, Comune: anoressia; Disturbi psichiatrici, Comuni: allucinazioni, agitazione, comportamento aggressivo ( casi di allucinazioni, agitazione e comportamento aggressivo si sono risolti con la riduzione della dose o con la sospensione del trattamento ); Patologie del sistema nervoso, Comune: sincope ( in caso di sincope e convulsioni, deve essere presa in considerazione la possibilità di insorgenza di blocco cardiaco o di prolungate pause sinusali ), capogiri, insonnia, Non Comune: convulsioni, Raro: sintomi extrapiramidali; Patologie cardiache, Non Comune: bradicardia, Raro: blocco seno-atriale, blocco atrio-ventricolare; Patologie gastrointestinali, Molto Comune: diarrea, nausea, Comune: vomito, dolori addominali, Non Comune: emorragia gastrointestinale, ulcere gastriche e duodenali; Patologie epato-biliari, Raro: disfunzione epatica, inclusa epatite ( in caso di disfunzione epatica ad eziologia sconosciuta, deve essere presa in considerazione la sospensione del trattamento con Aricept ); Patologie della cute e del tessuto sottocutaneo, Comune: rash, prurito; Patologie del sistema muscoloscheletrico e del tessuto connettivo, Non Comune: crampi muscolari; Patologie renali e urinarie, Comuni: incontinenza urinaria; Patologie sistemiche e condizioni relative alla sede di somministrazione, Molto Comuni: cefalea, Comuni: affaticamento, dolore.

Aricept può causare incrementi minimi nelle concentrazioni sieriche della creatinchinasi muscolare.

Sovradosaggio

Il sovradosaggio con gli inibitori della colinesterasi può causare crisi colinergiche caratterizzate da nausea grave, vomito, salivazione, sudorazione, bradicardia, ipotensione, depressione respiratoria, collasso e convulsioni. Esiste la possibilità di un aumento della debolezza muscolare che, in presenza di un coinvolgimento della muscolatura respiratoria, può esitare nel decesso del paziente.

Come per tutti i casi di sovradosaggio, è necessario avvalersi di misure generali di supporto. Gli anticolinergici terziari, come l'Atropina, possono essere utilizzati quali antidoto in caso di sovradosaggio di Aricept. Viene raccomandata la somministrazione di Atropina solfato per via endovenosa alla dose necessaria per ottenere l'effetto desiderato: una dose iniziale da 1 a 2 mg per via endovenosa. con un aggiustamento dei dosaggi successivi in base alla risposta clinica. Alterazioni delle risposte pressorie e della frequenza cardiaca si sono verificate con altri colinomimetici somministrati contemporaneamente agli anticolinergici quaternari come il Glicopirrolato. Non è noto se Donepezil cloridrato e/o i suoi metaboliti vengano eliminati per mezzo della dialisi ( emodialisi, dialisi peritoneale, o emofiltrazione ). ( Xagena2007 )

Fonte: Scheda tecnica Aricept, 2007


Neuro2007 Farma2007


Indietro