Forum Infettivologico
Farmaexplorer.it
Xagena Mappa
Xagena Newsletter

Interazione tra erba di San Giovanni e famaci antiepilettici


L’Erba di San Giovanni o Iperico ( Hipericum perforatum ) ha vari impieghi tra cui l’applicazione esterna per il trattamento delle ferite e le bruciature. Inoltre è assunta per trattare la febbre e la depressione.

Nel 2000 era stato segnalato che alcuni antiepilettici potevano interagire con l’Erba di San Giovanni.
Questa avvertenza era basata sul metabolismo di questi farmaci e sui noti effetti di induzione e di inibizione dell’Erba di San Giovanni sugli enzimi del citocromo P450.

L’MHRA ( Medicines and Heathcare products Regulatory Agency ) continua a ricevere segnalazioni di possibili interazioni con l’Erba di San Giovanni.

E’ stato osservato un aumento della frequenza e della gravità delle crisi convulsive, che ha coinvolto l’Erba di San Giovanni e diversi farmaci antiepilettici.
Il paziente stava assumendo Levetiracetam ( Keppra ), Lamotrigina ( Lamictal ) e Clobazam ( Frisium ).

Pertanto, l’Herbal Medicines Advisory Commitee e la Commission on Human Medicines Pharmacovigilance Expert Advisory Group raccomandano di non impiegare in modo concomitante l’Erba di San Giovanni ed i farmaci antiepilettici. ( Xagena2007 )

Fonte: MHRA – Drug Safety Update, 2007


Psyche2007 Farma2007 Neuro2007


Indietro