Forum Infettivologico
Farmaexplorer.it
Xagena Mappa
Xagena Newsletter

Ototossicità in bambini con neuroblastoma ad alto rischio


La terapia a base di Platino è il pilastro della gestione del neuroblastoma ad alto rischio.

La prevalenza di ototossicità legata al Platino è risultata compresa tra il 13% e il 95% in precedenti report; la variabilità è attribuibile a campioni ridotti e a scale di classificazione diverse.

Non c’è consensus riguardo alla classificazione ottimale per l’ototossicità.

Inoltre, prevalenza e predittori della perdita di udito in una popolazione ampia di pazienti con neuroblastoma ad alto rischio trattati in modo uniforme non sono noti.

È stato condotto uno studio per rispondere a queste domande ancora aperte.

Test audiologici sono stati completati dopo la somministrazione di Cisplatino da solo ( inferiore a 400 mg/m2; esposizione 1 ) o dopo Cisplatino ( 400 mg/m2 ) più Carboplatino ( 1700 mg/m2); esposizione 2 ).

La perdita di udito è stata classificata utilizzando diverse scale ( American Speech-Language-Hearing Association [ ASHA ]; Brock; Chang; e Common Terminology Criteria for Adverse Events, version 3 [ CTCAEv3 ] ).

Dei 489 pazienti eleggibili, 333 avevano dati audiologici valutabili.

L’età mediana alla diagnosi era di 3.3 anni.

La prevalenza di perdita di udito grave ha mostrato differenze in base alla scala utilizzata.

Per i pazienti nel gruppo esposizione 1, la prevalenza è risultata compresa tra l’8% per la scala Brock e il 47% per la CTCAEv3 ( Brock vs CTCAEv3 e Chang, P inferiore a 0.01; CTCAEv3 vs Chang, P=0.16 ); per quelli nel gruppo esposizione 2, la prevalenza è risultata compresa tra il 30% per la scala Brock e il 71% per la CTCAEv3 ( tutti i confronti a coppie, P inferiore a 0.01 ).

In pazienti che necessitavano di aiuti per l’udito, la perdita di udito è stata classificata come grave nel 49% ( Brock ), 91% ( Chang ) e 100% ( CTCAEv3 ) dei casi.

I fattori di rischio per la perdita di udito grave includevano esposizione a Cisplatino e Carboplatino, rispetto al solo Cisplatino, e ricovero in ospedale per infezione.

In conclusione, una perdita di udito grave è prevalente tra i bambini con neuroblastoma ad alto rischio.
L’esposizione a Cisplatino combinata con trattamento mieloablativo con Carboplatino aumenta significativamente il rischio.
La scala Brock sottostima la perdita di udito grave e deve essere utilizzata con attenzione in questo contesto. ( Xagena2014 )

Landier W et al, J Clin Oncol 2014; 32: 527-534

Onco2014 Neuro2014 Oto2014 Pedia2014 Farma2014


Indietro