Forum Infettivologico
Colifagina S
Alliance Cicatrici
Farmaexplorer.it

Propossifene e il rischio di morte extra-ospedaliera


Il Propossifene, un analgesico oppioide, è stato ritirato dal mercato statunitense nel 2010. Il ritiro è stato motivato dai timori di eventi fatali come conseguenza degli effetti avversi cardiaci da overdose, tra cui il prolungamento dell'intervallo QT.

E’stata compiuta una ricerca, utilizzando la banca dati collegata al Tennessee Medicaid ( 1992-2007 ). Lo studio retrospettivo di coorte ha comparato il rischio di morte cardiaca improvvisa, tossicità dei farmaci, e mortalità totale extra-ospedaliera per gli utilizzatori di Propossifene con quello dei non-utilizzatori comparabili di qualsiasi analgesico oppiaceo prescritto e gli utilizzatori di Idrocodone, un oppioide con indicazioni simili.

Le prescrizioni di Propossifene analizzate sono state 1.873.500, e quelle di Idrocodone 936.750.

Gli utilizzatori correnti di Propossifene non hanno presentato un aumento del rischio di morte cardiaca improvvisa ( verso i non-utilizzatori: hazard ratio, HR=1; versus gli utilizzatori correnti di Idrocodone: HR=0.91 ), ma avevano invece un aumentato rischio di decessi da tossicità del farmaco ( vs non-utilizzatori: HR=1.85, p=0.027; vs utilizzatori correnti di Idrocodone: HR=2.10, p=0.100 ).

Poichè i decessi da tossicità rappresentavano una piccola percentuale dei decessi dello studio, la mortalità totale extra-ospedaliera differiva di un valore inferiore al 10% tra i gruppi di studio e non era significativamente elevata per il Propossifene ( rispetto ai non-utilizzatori: HR=1.09; vs utilizzatori correnti di Idrocodone: HR=1.06 ).

I risultati dello studio hanno fornito elementi a sostegno dei timori che il Propossifene presenti una maggiore tossicità in condizioni di overdose, ma non provano l’aumento del rischio di morte cardiaca improvvisa. ( Xagena2013 )

Ray WA et al, Pharmacoepidemiology and Drug Safety 2013; 22; 403-412

Med2013 Cardio2013 Farma2013


Indietro