Farmaexplorer.it
Xagena Mappa
Medical Meeting
Neurobase.it

Vytorin nel trattamento degli alti livelli di colesterolo LDL: modifica della scheda tecnica


Vytorin è una combinazione di Ezetimibe e Simvastatina. Ezetimibe riduce la quantità di colesterolo assorbita a livello intestinale; la Simvastatina appartiene agli inibitori della HMG-CoA reduttasi, anche noti come statine.
Vytorin riduce i livelli plasmatici di colesterolo LDL e di trigliceridi, aumentando i livelli di colesterolo HDL.
Vytorin è un farmaco ipocolesterolemizzante con impiego negli adulti e nei bambini di almeno 10 anni d’età.

L’Agenzia regolatoria degli Stati Uniti, FDA ( Food and Drug Administration ), ha aggiornato la scheda tecnica di Vytorin.

Controindicazioni

Vytorin è controindicato quando somministrato in modo concomitante a:

a) forti inibitori di CYP3A4 ( ad esempio, Itraconazolo, Ketoconazolo, Posaconazolo, inibitori della proteasi di HIV, Eritromicina, Claritromicina, Telitromicina e Nefazodone);

b) Gemfibrozil, Ciclosporina o Danazolo.

Avvertenze e Precauzioni

A) Miopatia / rabdomiolisi

I fattori predisponenti per la miopatia comprendono: età avanzata ( maggiore o uguale a 65 anni ), sesso femminile, ipotiroidismo non-controllato, e insufficienza renale.

L'incidenza di miopatia con 80 mg di Simvastatina ( 0.61% ) è risultata sproporzionatamente superiore rispetto a quella osservata a dosi più basse.

In uno studio clinico in cui sono stati trattati 12.064 pazienti con storia di infarto miocardico con Simvastatina ( follow-up medio 6.7 anni ), l'incidenza di miopatia ( definita come debolezza muscolare inspiegabile o dolore con un valore di creatinchinasi [ CK ] maggiore di 10 volte il limite superiore della norma [ ULN ] ) nei pazienti trattati con 80 mg/die è stata pari a 0.9% rispetto allo 0.02% nei pazienti trattati con 20 mg/die.
L'incidenza di rabdomiolisi ( definita come miopatia con un valore CK maggiore di 40 volte ULN ) nei pazienti trattati con 80 mg/die di Simvastatina è stata di circa lo 0.4% rispetto allo 0% nei pazienti trattati con 20 mg/die.
L'incidenza di miopatia, compresa la rabdomiolisi, è risultata più alta durante il primo anno di trattamento per poi diminuire negli anni successivi. In questo studio, i pazienti sono stati attentamente monitorati e alcuni farmaci in grado di interagire con la Simvastatina sono stati esclusi.

Il rischio di miopatia, tra cui la rabdomiolisi, è risultato maggiore nei pazienti trattati con Simvastatina 80 mg rispetto ad altre terapie statiniche con efficacia nell’abbassare il colesterolo LDL in misura simile o maggiore, rispetto a dosi più basse di Simvastatina.
Pertanto, la dose 10/80 mg di Vytorin dovrebbe essere impiegata solo nei pazienti che hanno assunto cronicamente Vytorin 10/80 mg ( ad esempio, per 12 mesi o più ) senza evidenza di tossicità muscolare. Qualora un paziente che sta tollerando la dose di 10/80 mg di Vytorin deve assumere un farmaco che interagisce con la Simvastatina, il paziente deve essere trattato con una statina alternativa o con un regime a base di statine con minore potenzialità di interazione farmacologica.
I pazienti devono essere informati dell’aumentato rischio di miopatia, tra cui la rabdomiolisi, e di segnalare tempestivamente il presentarsi di qualsiasi dolore muscolare, dolorabilità o debolezza. In caso di sintomi, il trattamento con Vytorin deve essere interrotto immediatamente.

Interazione farmacologica

Studi in vitro hanno dimostrato che Voriconazolo è in grado di inibire il metabolismo della Simvastatina.
Può essere necessario pertanto un aggiustamento della dose di Vytorin con l’obiettivo di ridurre il rischio di miopatia / rabdomiolisi qualora il Voriconazolo dovesse essere impiegato in modo concomitante con Vytorin.

L'uso combinato di Vytorin con Gemfibrozil, Ciclosporina o Danazolo è controindicato.

Casi di miopatia, inclusa la rabdomiolisi, sono stati riportati con la Simvastatina co-somministrata con la Colchicina, e deve, pertanto, essere usata cautela nel prescrivere Vytorin con Colchicina.

Enzimi epatici

Un aumento di ALT ( alanina-aminotransferasi ) e di CK ( creatinchinasi ) potrebbe indicare miopatia.

Reazioni avverse

In uno studio clinico in cui sono stati trattati 12.064 pazienti con storia di infarto miocardico con Zocor ( Simvastatina ) ( follow-up medio 6.7 anni ), l'incidenza di miopatia ( definita come debolezza muscolare inspiegabile o dolore con un valore di creatin-chinasi [ CK ] maggiore di 10 volte il limite superiore della norma [ ULN ] ) nei pazienti trattati con 80 mg/die di Simvastatina è stata pari a circa lo 0.9% rispetto allo 0.02% nei pazienti trattati con 20 mg/die.
L'incidenza di rabdomiolisi ( definita come miopatia con un valore di CK maggiore di 40 volte ULN ) nei pazienti trattati con 80 mg/die è stata di circa lo 0.4% rispetto allo 0% nei pazienti trattati con 20 mg/die.
L'incidenza di miopatia, compresa la rabdomiolisi, è risultata più alta durante il primo anno di trattamento per poi diminuire negli anni successivi.
In questo studio, i pazienti sono stati attentamente monitorati e alcuni medicinali, che potevano dar origine a interazioni, sono stati esclusi.

Interazioni farmacologiche

Sebbene il Voriconazolo non sia stato studiato clinicamente, questo antimicotico ha dimostrato di inibire il metabolismo della Lovastatina in vitro ( microsomi epatici umani ). Pertanto, il Voriconazolo è ritenuto aumentare la concentrazione plasmatica di Simvastatina. Viene, pertanto, raccomandato un aggiustamento della dose di Vytorin durante l'uso concomitante di Voriconazolo e Vytorin per ridurre il rischio di miopatia, inclusa la rabdomiolisi.

Il rischio di miopatia, tra cui la rabdomiolisi, risulta aumentato dalla co-somministrazione di Simvastatina con Ciclosporina o Danazolo. Pertanto, l'uso concomitante di questi farmaci è controindicato.

Esiste controindicazione all’uso di Gemfibrozil assieme a Vytorin.

Deve essere usata cautela nel prescrivere Vytorin assieme ad Amiodarone, Ranolazina, calcioantagonisti ( Verapamil, Diltiazem o Amlodipina ).

Casi di miopatia inclusa la rabdomiolisi, sono stati riportati con Simvastatina co-somministrata con Colchicina; pertanto deve essere usata cautela nel prescrivere Vytorin con Colchicina.

Impiego in popolazioni specifiche

Poiché l'età avanzata ( maggiore o uguale a 65 anni ) è un fattore predisponente per la miopatia, compresa la rabdomiolisi, Vytorin deve essere prescritto con cautela nei pazienti anziani.
In uno studio clinico di trattamento con Simvastatina 80 mg/die, i pazienti di età maggiore o uguale a 65 anni di età sono andati incontro a un aumento del rischio di miopatia, inclusa la rabdomiolisi, rispetto ai pazienti di età inferiore ai 65 anni. ( Xagena2011 )

Fonte: FDA, 2011


Cardio2011 Farma2011 Endo2011


Indietro